Energia e Gas

Elettricità: fine del mercato tutelato e servizio a tutele graduali

energia elettrica

Dal 1° luglio si è entrati nella seconda fase del Servizio a Tutele Graduali previsto per le imprese obbligate, dal 1° gennaio 2021, ad abbandonare il Mercato Tutelato per la fornitura di energia elettrica.

Interessa se: si è una micro o piccola impresa intestataria di una fornitura di energia elettrica in servizio di maggior tutela

Per tutte le piccole imprese e alcune microimprese, a gennaio 2021 è terminata per legge la possibilità di ricorrere per la fornitura di energia elettrica al Mercato Tutelato, gestito, in Toscana, da Servizio Elettrico Nazionale.

In particolare il provvedimento interessa le seguenti tipologie di imprese:

  • Tutte le piccole imprese con un numero di dipendenti tra 10 e 50 e/o fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro, titolari di punti di prelievo in "bassa tensione";
  • Una parte delle microimprese con meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro, titolari di almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW.

Per coloro che non abbiano ancora scelto un Fornitore sul libero mercato, ARERA ha definito un meccanismo graduale di uscita dalla tutela di prezzo, strutturato su più fasi.

Nella fase che si è avviata il 1° luglio scorso e per i prossimi tre anni, si prevede che il Servizio a Tutele Graduali sia erogato da venditori selezionati attraverso procedure concorsuali. Le condizioni contrattuali saranno regolate da ARERA e il prezzo sarà determinato sulla base degli esiti delle aste.

Per la Toscana il vincitore della gara è risultato Iren Mercato.

Per tutte le altre microimprese non incluse nella descrizione e per i clienti domestici la scadenza per fruire del Mercato Tutelato è stata rimandata al 1° gennaio 2023.

Si ricorda che Confindustria Toscana Nord mette a disposizione dei propri Soci Gruppi di Acquisto e Consorzi per la gestione e il contenimento dei prezzi  delle forniture.

I nostri Uffici rimangono a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento in merito.

 

Documenti correlati

Riferimenti

DANIELE CHERSI - d.chersi@confindustriatoscananord.it - tel. 0583444217
LAURA CHIAVACCI - l.chiavacci@confindustriatoscananord.it - tel. 0574455305