Fisco e Tributi

Contributo per riduzione canone locazione su abitazioni

agevolazioni e contributi

Il contributo a favore dei locatori, che riducono il canone di locazione relativo ad abitazioni, riguarda solamente i contratti in essere al 29 ottobre 2020.

Il contributo a fondo perduto spettante, per l’anno 2021, al locatore di immobile a uso abitativo che riduce il canone del contratto di locazione, per immobili siti nei Comuni ad alta tensione abitativa e adibiti dal locatario ad abitazione principale, spetta per i soli contratti in essere al 29 ottobre 20201.

Condizioni per accedere al contributo

Il “decreto sostegni”2, infatti, ha abrogato le disposizioni della legge di bilancio 20213 che prevedevano un’applicazione generalizzata del contributo (ossia per tutti i contratti di locazione, anche quelli conclusi dopo il 29 ottobre 2020).

In forza dell’abrogazione delle norme della legge di bilancio 2021, dunque, il contributo a fondo perduto spetta se:

  • il locatore concede una riduzione del canone;
  • la locazione è di tipo abitativo e ha ad oggetto un immobile ubicato in un Comune ad alta tensione abitativa, individuato in un elenco approvato dal CIPE con deliberazione n. 87/2003;
  • l’immobile concesso in locazione è adibito dal conduttore ad abitazione principale;
  • il contratto è in essere alla data del 29 ottobre 2020.

Ammontare contributo

In presenza di queste condizioni, il locatore ha diritto a un contributo pari al 50% della riduzione del canone, nel limite annuo di 1.200 euro per singolo locatore.

Il “decreto sostegni” incrementa anche le risorse destinate a tale misura, aumentando la dotazione del “Fondo per la sostenibilità del pagamento degli affitti di unità immobiliari residenziali” di 50 milioni di euro (che si sommano ai 50 milioni già destinati precedentemente).

Modalità di richiesta contributo

Per accedere al contributo, il locatore deve comunicare all’Agenzia delle entrate, in via telematica, la rinegoziazione del canone di locazione e ogni altra informazione utile ai fini dell’erogazione del contributo.

Le modalità applicative, la percentuale di riduzione del canone in base alle domande presentate, le modalità di monitoraggio delle comunicazioni, peraltro, sono demandate a un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, attualmente non ancora emanato.

Note

1) Art. 9-quater del D.L. n. 137/2020.

2) Art. 42 c.8 del D.L. n. 41/2021.

3) Art. 1, cc. 381-384, della L. n. 178/2020.

Allegati

Riferimenti

MARCO CALAMAI - m.calamai@confindustriatoscananord.it - tel. 0574455279
FAUSTO STURLINI - f.sturlini@confindustriatoscananord.it - tel. 0583444240