Ambiente Sicurezza

COVID: Raccomandazioni ISS sulla sanificazione di superfici, ambienti interni e abbigliamento

approfondimento coronavirus

L'’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato il Rapporto 19 n. 25/2020 sulle raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie: superfici, ambienti interni e abbigliamento.

Dall’Istituto Superiore di Sanità è stato pubblicato, il 16 maggio scorso, il "Rapporto COVID-19 n. 25/2020 - Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza COVID-19: superfici, ambienti interni e abbigliamento. Versione del 15 maggio 2020".

Le indicazioni riportate nel rapporto sono riferite alla sanificazione di superfici e ambienti interni non sanitari e fanno riferimento ai prodotti per la disinfezione di superfici, materiali, attrezzature e mobilio non utilizzati in contatto diretto con alimenti destinati al consumo umano o animale.

Il documento contiene informazioni relative alla trasmissione del SARS-CoV-2 e la sua sopravvivenza sulle superfici (basandosi sulle evidenze ad oggi conosciute).


Vengono quindi fornite indicazioni su come gestire il contenimento della diffusione del virus, che comprendono l’utilizzo di prodotti chimici ma anche su come assicurare un buon ricambio dell’aria e vengono poi descritte le tipologie di prodotti efficaci sulle diverse superfici (es. legno, tessili, ecc.).

Il rapporto prosegue fornendo una panoramica sulle procedure per la sanificazione, con indicazioni su come tutelare la salute e sicurezza sia degli utilizzatori che dei lavoratori addetti a tali procedure e di qualsiasi astante che accederà alle aree sanificate, con indicazione anche relative al gestione dei rifiuti prodotti nell’ambito delle operazioni di sanificazione.

Richiamando sempre il Protocollo del 24 aprile (vedere Circolari IND/TES 145/20, TES/IND 154/20 e IND/TES 164/20), viene chiarito che le attività di sanificazione possono essere effettuate da imprese esterne o in proprio, garantendo che i lavoratori addetti abbiano ricevuto un’adeguata informazione/formazione sull’utilizzo corretto e in sicurezza dei prodotti per la sanificazione e degli eventuali Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), qualora previsti. In merito viene fatto particolare riferimento alle disposizioni del Titolo IX Capo I e del Titolo III Capo II del DL.vo 81/2008 e, in particolare, all’importanza di tener conto delle indicazioni previste nell’ etichetta del prodotto, nella scheda tecnica e nella Scheda di Dati di Sicurezza (SDS).

Vengono poi illustrate nel dettaglio alcune valutazioni di natura normativa e  tecnico-scientifica su:
- Trattamento mediante ozono,
- Trattamento mediante cloro attivo,
- Trattamento mediante radiazione ultravioletta,
- Uso di Perossido di Idrogeno.

Il documento fornisce indicazioni sul  trattamento di sanificazione/ igienizzazione sugli articoli tessili con indicazioni pratiche relative alla disinfezione con prodotti chimici e i trattamenti fisici applicabili in base alla tipologia di tessuto o di articolo da trattare.

Laddove fosse necessario, il trattamento tramite vapore secco per 30 minuti sembra essere quello consigliabile. L’utilizzo di prodotti chimici è scoraggiato per motivi legati alla stabilità dei colori, alle caratteristiche delle fibre ed al potenziale impatto eco tossicologico. Le radiazioni ionizzanti sono difficilmente esportabili a livello di attività commerciale mentre le lampade UV potrebbero essere un buon compromesso per costo-efficacia e rapidità d’uso, ma non per tutti i capi d’abbigliamento (es. è sconsigliato per biancheria trattata con sbiancanti ottici e per abiti in fibre naturali dai colori accesi o intensi). 

Il rapporto ricorda in ogni caso che il rispetto di alcune buone prassi previste per il comportamento delle persone e la sanificazione periodica dei locali limiterebbero la diffusione del virus anche nel caso in cui nei negozi di abbigliamento fosse offerta la possibilità di indossare il capo per prova.

Allegati

Riferimenti

SILVIA TAROCCHI - s.tarocchi@confindustriatoscananord.it - tel. 0574455381