Sicurezza

Coronavirus: indicazioni inerenti la produzione e commercializzazione di mascherine

aggiornamento coronavirus

Si riassumono le recenti misure di Governo e Regione in tema di mascherine protettive.

Interessa se: l'Azienda produce, commercializza, importa (o ha intenzione di farlo) mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale

Indicazioni contenute nel Decreto Cura Italia

Come già comunicato, con il decreto legge 17 marzo 2020 n. 18, all’art. 15, sono fissate  disposizioni straordinarie (e derogatorie) per la produzione e commercializzazione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale valide fino al termine dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei ministri in data 31 gennaio 2020.

Coloro i quali  intendono avvalersi della deroga per le mascherine chirurgiche:

  1. Inviano all’Istituto superiore di sanità una autocertificazione nella quale, sotto la propria esclusiva responsabilità, attestano le caratteristiche tecniche delle mascherine e dichiarano che le stesse rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa.
  1. Entro e non oltre 3 giorni dalla citata autocertificazione le aziende produttrici e gli importatori devono trasmettere all’Istituto superiore di sanità ogni elemento utile alla validazione delle mascherine chirurgiche oggetto della stessa.
  1. L’Istituto superiore di sanità, nel termine di 3 giorni dalla ricezione di quanto indicato sopra, si pronuncia circa la rispondenza delle mascherine chirurgiche alle norme vigenti.

Per la presentazione delle istanze inviare una PEC a mascherinecovid-19@pec.iss.it. Per richieste di informazioni inviare una e-mail a mascherinecovid-19@iss.it.

Per quanto riguarda i Dispositivi di Protezione  Individuale (es. FFPx, guanti monouso, indumenti protettivi ...) la procedura è la stessa ma l’ente di riferimento è  l’INAIL e non l’ISS.

La richiesta all’INAIL deve:

  • essere presentata utilizzando il facsimile di autocertificazione, avendo cura di inserire tutti gli allegati richiesti
  • essere inviata esclusivamente alla casella di posta elettronica certificata: dpiart15@postacert.inail.it. Tale pec è dedicata e valida per tutto il territorio nazionale; non saranno istruite richieste fatte pervenire ad altre caselle di posta elettronica o con altre modalità.

Eventuali richieste o materiali già inviati con altri canali non saranno oggetto di valutazione e dovranno essere inoltrati alla casella di posta elettronica dedicata utilizzando il facsimile di autocertificazione. Ai fini della verifica dei DPI, l’impresa deve dichiarare la rispondenza dei dispositivi alle relative norme tecniche UNI/ISO.

Sui siti internet www.iss.it e www.inail.it sono state realizzate apposite sezioni con informazioni e modulistica a cui si rimanda.

Iniziativa della Regione Toscana

Segnaliamo che la Regione Toscana ha predisposto l’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n.17 del 19 marzo 2020 con cui si dettano disposizioni, valide nel periodo di emergenza, in ordine alla realizzazione e all’utilizzo  di un particolare tipo di mascherina (cd chirurgica). Le aziende che stanno organizzando la produzione e sono interessate a servire il Sistema Sanitario Regionale sono invitate alla lettura dei documenti allegati.

Allegati

Riferimenti

GIACOMO BRIGHETTI - g.brighetti@confindustriatoscananord.it - tel. 0574455252